Microspie

Microspie

Per proteggersi da possibili attacchi ai propri beni ed affetti, è importante essere un passo avanti ai nostri nemici. Nel mondo moderno, questo scopo può essere raggiunto anche, e a volte soprattutto, grazie al possesso di informazioni importanti, in modo da prevedere le mosse di chi potrebbe colpirci negli affetti o nel portafoglio.

Per ottenere tale scopo, oltre ad osservare la massima riservatezza, è utile munirsi di apparecchiature progettate in maniera specifica per questo genere di utilizzi, quali ad esempio delle microspie professionali.

Per operazioni riservate di raccolta informazioni, una microspia invisibile è un alleato assolutamente indispensabile; infatti, grazie alle loro dimensioni ridotte, vari tipi di microspie audio possono essere utilizzati sia per l’ascolto ambientale che per intercettare conversazioni che si svolgono all’interno di veicoli in movimento.

Nel primo caso, una microspia per l’ascolto ambientale può essere installata in maniera del tutto invisibile in qualsiasi tipo di ambiente ed in svariati contesti. Grazie ad essa potrete ascoltare conversazioni e suoni all’interno di stanze, o conversazioni telefoniche da telefono fisso, senza timore di essere individuati.

Nel secondo caso, installando una microspia GSM in un’automobile e collegandola alla batteria del veicolo stesso, sarete in grado di seguire gli spostamenti della persona da sorvegliare, in maniera discreta, senza dovervi preoccupare della distanza, in quanto grazie alla scheda SIM integrata, questo genere di cimici è in grado di inviare il risultato delle proprie intercettazioni a qualsiasi distanza, mediante una semplicissima chiamata, proprio come se fosse un telefono cellulare.

Inoltre, le impostazioni possono essere modificate a distanza in qualsiasi momento tramite l’invio di un SMS, che il processore interpreterà come un comando operativo. Il vantaggio dell’avere una microspia attivabile a distanza è indubbio, in termini di privacy e sicurezza delle operazioni.

Un altro sistema molto usato per non destare alcun tipo di sospetto è quello di nascondere le cimici all’interno di oggetti di uso comune, specialmente se il nostro soggetto li tiene vicino a sé. Ad esempio, è difficile immaginare che la penna stilografica ricevuta per il proprio compleanno possa essere in realtà una penna microspia, e che possa intercettare tutte le conversazioni intorno a sé, trasmettendole via radio ad un ascoltatore appostato a distanza di sicurezza.

Allo stesso modo, anche il normale telefono cellulare può essere usato per ottenere informazioni riservate, all’insaputa del suo utilizzatore. Il cellulare spia è un normalissimo telefonino, sul quale è stato installato un programma che permette ad una terza persona di ascoltare tutte le telefonate in entrata o in uscita, di ricevere una copia di tutti i messaggi SMS inviati o ricevuti, di conoscere la posizione del soggetto da sorvegliare (per i modelli di cellulare dotati di GPS) e anche di registrare le telefonate, il tutto in maniera assolutamente invisibile.

Inoltre, può essere usato anche per ascoltare le conversazioni ambientali, come se fosse un vero e proprio cellulare microspia, anche quando è spento e senza dare segni di attività!

La maggior parte di queste apparecchiature per ascolto segreto sono dotate di circuiti ad attivazione vocale. Rispetto ad una microspia che opera in maniera continuativa, le microspie ad attivazione vocale presentano il doppio vantaggio di ottimizzare le risorse energetiche, evitando di consumare la batteria per intercettare rumori inutili, e di rendere più semplice l’intera operazione di sorveglianza funzionando solo quando effettivamente necessario, rendendo anche più difficile l’individuazione da parte di eventuali rilevatori di microspie.
Invece, per attività che prevedono un monitoraggio a tempo indeterminato, è consigliabile munirsi di microspie collegabili alla normale corrente a 220V.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.