Come trovare microspie nascoste: 14 pratici consigli

Come trovare microspie nascoste: 14 pratici consigli

Casa nostra è il luogo in cui ci sentiamo più al sicuro: come reagiremmo se dovessimo scoprire che qualcuno ha installato microspie in casa per controllare i nostri movimenti, le nostre conversazioni e tutte le nostre azioni quotidiane?

Il solo pensiero che una cosa del genere possa verificarsi ci fa agitare.

14 consigli per trovare microspie nascoste in casa, in auto e in ufficio

Come capire se abbiamo il telefono sotto controllo o se abbiamo casa infestata da microspie? Ci sono degli accorgimenti e delle pratiche azioni da svolgere se sospettiamo di essere controllati da microspie installate a nostra insaputa presso il nostro domicilio: ecco alcuni suggerimenti per capire come trovare microspie nascoste e mettere in sicurezza il vostro spazio privato.

        1. Mantenete la calma e conservate le vostre abitudini. Continuate a comportarvi come se non vi fosse alcuna intrusione della vostra privacy.
        2. Cercate di capire se voi – o qualcuno nella vostra famiglia – possiate essere oggetto di interesse per intercettazioni. Provate a rispondere a domande come:
          • C’è qualcuno in famiglia che ha accesso a informazioni riservate per motivi professionali?
          • Il valore di queste informazioni è tale da giustificare l’osservazione segreta?
          • È possibile che il vostro coniuge vi consideri infedele?
        3. Fate attenzione al vostro telefono, quando lo usate: cercando di individuare cambiamenti di volume, scariche elettriche o strani rumori durante le vostre conversazioni. Apparecchiature di intercettazione non professionali, infatti, potrebbero causare questo genere di disturbi.
        4. Ascoltate il vostro telefono quando non è in uso, cercando di rilevare eventuali suoni. Se emette dei suoni anche quando è inattivo, potrebbe essere spiato. Alcune microspie usano degli amplificatori, mentre altre rilevano tutti i suoni emessi nei dintorni (e all’interno) del telefono.
        5. Controllate le serrature della vostra abitazione. Se all’improvviso girano a vuoto o fanno resistenza, potrebbero essere state manipolate di recente.
        6. Controllate i piccoli accessori nella vostra casa o in ufficio. Se notate qualcosa di nuovo, state molto attenti: spesso oggetti quali radio, orologi, cornici, lampade, calcolatrici, lettori CD ecc. possono in realtà fungere da “cavallo di Troia” per nascondere microspie o microfoni.
        7. Cercate di individuare eventuali interferenze radiotelevisive nella vostra casa, ufficio o in automobile. A volte, le frequenze radio delle microspie possono interferire con il segnale radio o TV.
        8. Cercate qualcosa che sia stato leggermente spostato nella vostra casa o in ufficio. La vostra casa potrebbe essere stata “visitata” da persone che possono avere piantato delle microspie, e nel farlo potrebbero non avere rimesso tutto nell’esatto posto dove si trovava.
        9. Fate particolare attenzione a prese elettriche, rilevatori di fumo, grate dei condizionatori e mobili, specialmente se siete stati vittime di un’intrusione ma nulla è stato asportato.
        10. Perlustrate pavimenti e soffitti. Una lieve scoloritura nel soffitto, o un rigonfiamento nel pavimento, possono nascondere una microcamera o un microfono in miniatura. Calcinacci vicino al muro (specialmente vicino a prese elettriche) o sul pavimento, potrebbero essere un altro segnale d’allarme, cosi’ come mattonelle sbeccate o non allineate.
        11. Verificate il vostro calendario. Se avete avuto visite inattese da parte di tecnici telefonici, del gas o quant’altro, potreste in realtà avere aperto la porta a persone che potrebbero aver installato delle microspie nella vostra casa.
        12. Fate attenzione a operai a lavoro o furgoni nelle vostre vicinanze: potrebbero essere persone incaricate di installare microspie in casa vostra o nei paraggi. Se notate queste attività per almeno 3 volte in un periodo di tempo molto breve, è probabile che si tratti di un’azione di spionaggio.
        13. Procuratevi un piccolo rilevatore di microspie. Ce ne sono, soprattutto tascabili, che vi avvertono vibrando della presenza di una microspia. Altri possono essere attaccati al portachiavi e potete usarli per controllare la vostra casa, l’ufficio o l’automobile.
        14. Chiamate un professionista e richiedete una completa bonifica ambientale nella vostra casa, in ufficio o in auto. Queste persone sono in grado di rilevare qualsiasi cosa che possa essere sfuggita ad una vostra osservazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.