Roma, furti al deposito giudiziario: arrestati tre dipendenti

Roma, furti al deposito giudiziario: arrestati tre dipendenti

Trovati orologi e scarpe sequestrati:venivano venduti a ambulanti

Questa mattina i vigili urbani di Roma hanno arrestato per il furto di merce sotto sequestro un 43enne italiano, un 41enne romeno e 32enne polacco, dipendenti ed ex dipendenti del deposito giudiziario di via Prenestina e di altri depositi della Capitale. Durante la notte del 16 agosto 2010 un container all’interno del deposito di via Prenestina era stato forzato ed erano stati rubati al suo interno 73 scatoloni contenenti 35mila orologi di varie marche che provenivano da un sequestro della Guardia di Finanza. A settembre, sempre in quel deposito e sempre di notte, altri due tentativi di furto nei container non erano stati portati a termine per l’intervento dei custodi. I tre arrestati sono stati individuati grazie alle immagini delle telecamere di sicurezza e dalle intercettazioni telefoniche e ambientali, e nelle loro abitazioni sono stati poi sequestrati numerosi orologi e un centinaio di paia di scarpe. Secondo quanto riferisce la Municipale, dall’indagine è anche emerso un “traffico” di pezzi di ricambi che gli arrestati smontavano dalle vetture ferme nel deposito e contatti con gli ambienti della ricettazione per commercializzare la refurtiva attraverso i canali degli ambulanti abusivi. I vigili del Coordinamento operativo della polizia giudiziaria dell’VIII Gruppo stanno ora indagando sull’eventuale coinvolgimento di altri complici.

Fonte: Virgilio Notizie

 

Intercettazioni ambientali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.