Gesuiti, processi brevi ma non fermare intercettazioni

Gesuiti, processi brevi ma non fermare intercettazioni

Politica(03/03/2011) – Ai gesuiti della Civiltà Cattolica “sembrano significativamente urgenti” le parole con le quali il primo presidente della Corte di Cassazione, Ernesto Lupo, ha definito prioritario -in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario- il contrasto alla durata dei processi affermando che, ricorda Civiltà Cattolica, “pensare ad altri obiettivi di riforma e d’impegno prima di aver risolto questo problema è un non senso”. L’articolo, a firma del caporedattore, padre Michele Simone, conviene però con il presidente Lupo anche sulle “posizioni della Dia che ritiene necessarie le intercettazioni telefoniche e ambientali per contrastare la criminalità organizzata“. La rivista dei gesuiti cita in proposito anche le parole del presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino, che “ritiene indispensabili le intercettazioni per combattere efficacemente gli episodi di corruzione, che risultano in continua crescita”

Fonte: IMG Press

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.