Cercansi Mata Hari

Cercansi Mata Hari

L’MI5, che è il servizio di controspionaggio e antiterrorismo britannico, cerca agenti donne. Ha troppi uomini: in percentuale 59% maschi, 41% femmine, ed è convinto che servano più agenti di sesso femminile per i compiti che il controspionaggio e l’antiterrorismo richiedono al giorno d’oggi. Per questo ha lanciato una campagna di arruolamento, attraverso i giornali, gli altri mezzi di comunicazione e il proprio sito (una volta i servizi segreti non avevano un sito internet, se no che servizi “segreti” sarebbero stati?, ma i tempi cambiano e devono adeguarsi anche loro, adesso non è più segreta nemmeno la loro sede, è un moderno edificio affacciato al Tamigi). Un popolare serial televisivo britannico, “Spooks”, fa fare una brutta fine alla maggior parte delle agenti donne che compaiono nella vicenda. E l’MI5 teme che questo possa dissuadere le telespettatrici dal pensare a una carriera nelle sue file. In realtà, spiega un comunicato, il controspionaggio ha bisogno di cervelli più che di muscoli, ha bisogno di “analisti pazienti e intelligenti che sappiano mettere insieme uno a uno i pezzi di un puzzle fino a fare emergere qualcosa di chiaro e riconoscibile”. E per questo, pare, servono più donne. Mata Hari cerebrali, che parlano tante lingue, conoscono bene aree esotiche e pericolose del mondo, hanno studiato la storia e la religione, insomma. Chi fosse interessato a una carriera simile può rivolgersi direttamente all’MI5 sul sito www.mi5.gov.uk/careers. E’ necessario avere la cittadinanza britannica, of course, ma quella si può anche eventualmente acquisire, e una doppia nazionalità non ha mai fatto male a un agente segreto.

Fonte: Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.