Account Gmail, nuove applicazioni per la sicurezza della mail di Google

Account Gmail, nuove applicazioni per la sicurezza della mail di Google

Già da diverso tempo Google si dedica con attenzione e impegno a rafforzare la sicurezza degli utenti Gmail, così da rendere le attività online sempre più protette da attacchi esterni. Per questo motivo Moutain View ha sviluppato un meccanismo per aumentare la protezione dei propri account e la fiducia dei clienti nel servizio offerto. Anche perché, in seguito alle insistenti voci circolate nei mesi passati relative a ipotizzati pericoli per la sicurezza delle caselle di posta Gmail a causa di possibili attacchi di hacker cinesi, il colosso statunitense doveva dimostrare ai propri utenti di star facendo qualcosa di serio e credibile per migliorare la loro protezione da possibili attacchi esterni, partorendo alla fine questo nuovo sistema di sicurezza della posta elettronica.

Si tratta di un processo di verifica a due fasi piuttosto semplice da seguire anche per chi non ama particolarmente la tecnologia:

– nella prima viene richiesta una normalissima password d’accesso
– nella seconda viene inviato sul cellulare dell’utente, tramite un sms o una chiamata automatica, un codice numerico da inserire in un apposito spazio per effettuare l’accesso al proprio Google account.

Com’è facilmente intuibile non è uno strumento complesso, anzi sarà molto familiare a chi possiede un conto bancario online o agli utenti Google che hanno un’impresa, i quali hanno già potuto disporre della novità sin dallo scorso settembre quando è stato introdotto tra le Google Apps. In alternativa è disponibile anche un’applicazione, chiamata Google Authenticator, per iPhone, BlackBerry e Android, che genererà direttamente il codice senza bisogno di messaggi di testo o chiamate automatiche.

Il leader mondiale tra i motori di ricerca tiene a precisare che il miglioramento della sicurezza degli account Gmail non inciderà sulla comodità e funzionalità del servizio, in quanto l’utente non dovrà passare attraverso la seconda fase di verifica ogni volta che si collega alla sua casella di posta elettronica, ma solo quando utilizza un nuovo browser di navigazione, un nuovo apparecchio mobile o una nuova applicazione.

Continua a leggere su Tutto Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.