Pedofilia, il Vaticano serra i ranghi: “In arrivo nuove regole”

Pedofilia, il Vaticano serra i ranghi: “In arrivo nuove regole”

Nuove linee guida pubblicate dalla Santa Sede per affrontare i casi di abusi perpetrati da sacerdoti.

Una risposta che sia “coordinata ed efficiente” agli abusi di preti a danno di minori: questo l’intento voluto dalla Santa Sede che ha fatto sapere ieri delle nuove linee guida, attualmente in elaborazione, e che saranno diffuse alle chiese locali in tutto il mondo. A parlarne è il New York Times: “Proteggere i bambini, collaborare con le autorità civili, selezione più cauta dei futuri preti”. Si tratterebbe dell’intervento “più incisivo ipotizzato finora”, spiegano da New York. Le misure sono state annunciate ieri dal cardinal Levada, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, ovvero la Santa Inquisizione, che ha giurisdizione sui casi di preti pedofili per quanto riguarda l’ordinamento ecclesiastico. Secondo padre Federico Lombardi, portavoce vaticano, con le nuove linee guida i vescovi saranno in grado di affrontare con successo ogni possibile situazione nei loro paesi: le misure messe in piedi dal Vaticano sarebbero così applicabili ad ogni situazione. “Il Vaticano incoraggerà le singole Conferenze Episcopali a sviluppare piani che siano efficaci, effettivi, tempestivi, articolati e completi per proteggere i minori; e che aiutino a ristabilire la giustizia, sia per le vittime che per la prevenzione e l’addestramento, anche nei paesi in cui il problema non si è manifestato drammatico come lo è stato in altri casi”, continua il Times della Grande Mela.

Fonte: Giornalettismo

Difesa contro abusi su minori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.