Danimarca: arresti per terrorismo

Danimarca: arresti per terrorismo

Progettavano attentato come Mumbai

BRUXELLES – I cinque arrestati tra Danimarca e Svezia progettavano un attacco ”in stile Mumbai”. Lo ha detto il capo del Pet, il servizio di sicurezza danese, durante una conferenza stampa tenuta oggi pomeriggio. Il riferimento e’ agli attentati compiuti da un commando islamico il 26 novembre 2008 nella citta’ indiana di Mumbai contro la stazione, il centro ebraico Chabad e i due alberghi Taj Mahal e Oberoi/Trident, con un bilancio di 183 persone uccise.
Il capo del Pet ha di fatto confermato la tesi espressa da Lars Erslev Andersen, esperto di sicurezza del Diis (istituto danese di studi internazionali) che in una intervista al canale televisivo Tv2 ha affermato come i cinque volessero ”usare la tattica che ha portato al grande massacro di Mumbai nel 2008”. In quel caso, secondo Andersen, erano coinvolte piu’ persone ”ma la tattica sarebbe stata la stessa”. Secondo quanto riportato dal sito dello Jyllands-Posten, il giornale che avrebbe subito l’attacco, i tre cittadini svedese arrestati la notte scorsa sono entrati in territorio danese a bordo di una macchina a noleggio. I servizi di sicurezza danese e sversese, Pet e Sapo, hanno atteso fino all’ultimo prima di intervenire all’alba. Hans Jorgen Bonnichsen, ex capo operativo del Pet, citato dal sito del giornale ”in altri casi si e’ intervenuti molto prima, ma il fatto di aver atteso finche’ l’attacco era imminente dimostra che avevamo un forte controllo su di loro: il Pet sapeva tutto”

ARRESTATI UN TUNISINO E TRE SVEDESI – – Tre delle persone arrestate con l’accusa di preparare un attacco terroristico contro il giornale danese Jyllands Posten hanno cittadinanza svedese, uno di loro e’ di origine tunisina, un altro e’ di nascita libanese. Un quarto arrestato ha invece passaporto tunisino. Lo specifica il comunicato della Pet (Politiet Efterretningstjeneste, il servizio di controspionaggio danese), secondo il quale tre degli arrestati sono entrati in territorio danese la notte ”tra il 28 ed il 29 dicembre” e sono ”un cittadino tunisino di 44 anni; un cittadino svedese di 29 anni, nato in Libano; un cittadino svedese di 30 anni, di origine non ancora nota”.

Continua a leggere su ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.