Intercettazioni, Pd: Ministero le blocca non pagando servizio

Intercettazioni, Pd: Ministero le blocca non pagando servizio

Interrogazione ad Alfano su cifra ammontare debito con società

Roma, 10 nov. (Apcom) – La capogruppo del Pd nella commissione Giustizia della Camera, Donatella Ferranti ha presentato una interrogazione parlamentare per sapere dal ministro Alfano “a quanto ammonta l’importo attuale dei debiti maturati nei confronti del Ministero della Giustizia dalle aziende impegnate nel supporto tecnologico delle attività tecnico-investigative della Polizia Giudiziaria e della Procura della Repubblica, con specifico riferimento alle operazioni di intercettazioni telefoniche e ambientali”. Lo rende noto la stessa Ferranti.

“Il perdurare della situazione debitoria senza interventi adeguati nei documenti di bilancio 2011, né nel patto di stabilità 2011-2013, – afferma la capogruppo Pd- ha conseguenze gravi e pressoché irreparabili sul piano economico ed occupazionale, per quanto riguarda la situazione delle imprese che forniscono il servizio come dimostra la denuncia fatta oggi dall’associazione di categoria che le rappresenta che ha detto chiaramente che “se non verrà risolta al più presto la questione del debito nei confronti delle imprese che attualmente realizzano le intercettazioni, molte di esse si troveranno costrette a cessare la propria attività e quindi a sospendere il proprio prezioso servizio a supporto delle investigazioni, con prevedibili ripercussioni sulla lotta alla criminalità”.

Fonte: Virgilio Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.