Guardia di Finanza: arrestato strozzino in flagranza di reato con intercettazioni

Guardia di Finanza: arrestato strozzino in flagranza di reato con intercettazioni

Continua penetrante l’attività della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Siracusa a contrasto dell’usura in tutta la Provincia aretusea.
Nel corso di una complessa attività d’indagine nel settore del contrasto dell’usura, coordinata dalla Procura della Repubblica di Siracusa, i Finanzieri della Tenenza di Noto hanno tratto in arresto Floridia Francesco di anni 29, residente a Noto.

La persona indagata è stata colta dai finanzieri in flagranza di reato mentre intascava gli interessi di due prestiti di denaro concessi a tassi usurari. Floridia, dopo aver dato appuntamento a due delle sue vittime nei pressi della propria bottega di generi alimentari che gestiva a Noto come attività di copertura, ha “intascato” un assegno bancario e del contante quale saldo di somme che in poco tempo erano “lievitate” vertiginosamente a causa dei tassi di interesse applicati sui prestiti che, su base annua, superavano oltre il 120%.

Ma questa volta alle consegne hanno assistito i finanzieri della Tenenza netina i quali, a seguito di una penetrante attività d’indagine eseguita anche con l’ausilio di strumentazione tecnica, sono immediatamente intervenuti, bloccando l’usuraio in flagranza di reato e ponendolo, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica – Dott. Antonio Nicastro, agli arresti domiciliari.

Le successive perquisizioni delle abitazione e delle pertinenze nella disponibilità della persona indagata, hanno consentito agli inquirenti di raccogliere ulteriori importanti riscontri degli illeciti consumati e di sottoporre a sequestro oltre 5.000 Euro in contanti e assegni ed effetti per oltre 25.000 Euro, risultati essere provento di reato.

Cospicua è stata anche la documentazione sequestrata, su cui si stanno ora concentrando gli inquirenti con ulteriori approfondimenti finalizzati ad individuare i canali di approvvigionamento del denaro e le vittime dell’arrestato, che da una prima analisi risultano numerosi tra commercianti, pubblici dipendenti ed operai.

Questa è solo l’ultima delle operazioni portate a segno a contrasto dell’usura dai finanzieri della Tenenza netina che dall’inizio dell’anno hanno già arrestato in flagranza di reato altri due usurai colti a delinquere nella zona sud siracusana.

Fonte: Siracusa News

Difesa contro usura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.