Furti sui casinò delle navi da crociera: l’istruttoria dibattimentale si apre senza intercettazioni

Furti sui casinò delle navi da crociera: l’istruttoria dibattimentale si apre senza intercettazioni

Sanremo – E’, pero’, probabile che il Collegio difensivo chiede di riascoltare i testi di giovedi’, una volta acquisite le trascrizioni delle intercettazioni telefoniche, che avrebbero dovuto essere depositate oggi.

Si apre giovedì prossimo, davanti al Collegio del Tribunale di Sanremo ( presidente Paolo Luppi e giudici a latere: Anna Bonsignorio e Lorenzo Purpura), l’istruttoria dibattimentale al processo per associazione a delinquere finalizzata ai furti di incasso avvenuti sui casino’ delle navi della flotta ‘Msc Crociere’, che vede alla sbarra 8 imputati. Una sessantina i nomi iscritti nella lista dei testi.

E’, pero’, probabile che il Collegio difensivo chiede di riascoltare i testi di giovedi’, una volta acquisite le trascrizioni delle intercettazioni telefoniche, che avrebbero dovuto essere depositate oggi, ma il perito – la dottoressa Stefania Sacco – ha chiesto altri 45 giorni di tempo. In totale, si tratta di una settantina di telefonate, sulle quasi cinquemila intercettate, dal 9 settembre al 5 dicembre del 2009.

Gli imputati sono: Roberto Mento, 55 anni (ex dirigente del Casino’ di Sanremo), arrestato nel gennaio scorso; e poi, Riccardo Greco, 67 anni, di Travagliato (Brescia) e Angelo Barzelloni, 42 anni, di Torino, tutti soci della ‘Seven Seas’, la societa’ con sede nel Delaware (Stati Uniti), i cui dipendenti, soprattutto casino’ manager’, avrebbero messo a segno i furti.

E poi: Riccardo Serra, 36 anni, di Carignano (Torino); Jerome Iozza, 39 anni, di Genova; Andrea Angioletti, 42 anni, di Bergamo; Paolo Pochettino, 32 anni, di Torino e Tiziana Levi, 53 anni, di Sanremo. Quest’ultimi tutti casino’ manager accusati di aver materialmente trattenuto il denaro per conto dei primi tre.

Continua a leggere su Riviera 24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.