Berlusconi: sono stato sottoposto a spionaggio

Berlusconi: sono stato sottoposto a spionaggio

“Assistiamo a un tentativo di modificare gli equilibri del paese uscito da legittime elezioni, con un uso politico della giustizia. Siccome io non ci sto, reagisco non fuggo e non mi dimetto, allora sarei io che aggredisco perché reagisco a un autentico tentativo di eversione. E’ normale in una normale democrazia che il presidente del Consiglio sia sottoposto a uno spionaggio del genere?”.

Intervenendo telefonicamente a un convegno del Pdl in corso a Milano, il premier silvio Berlusconi torna sul caso Ruby e sull’indagine della Procura del capoluogo lombardo, contestando il modo con cui si è proceduto nelle indagini, con l’utilizzo indiscriminato di intercettazioni, che, sottolinea il premier, “non sono state fatte a seguito di una notizia di reato ma per costruire una notizia di reato.

”Dal 2010 – ha denunciato Berlusconi – tutti gli ospiti delle mie cene sono stati identificati con tecniche costosissime e sottoposti a intercettazioni”.

Quanto alla riforma della giustizia, Berlsconi insiste sulla necessità di mettervi mano e accusa Gianfranco Fini di averne sabotato la realizzazione: “Siamo determinati a realizzare la riforma della giustizia che non siamo mai riusciti a fare non per mancanza di impegno ma per l’opposizione prima di Casini e poi di Fini. Una riforma che è richiesta da ciò che sta avvenendo da anni in Italia.

“Nel 2010 – ha sottolineato Berlusconi – Fini non a caso ha bloccato tutti i tentativi di riforma della giustizia, non a caso ha bloccato la legge sulle intercettazioni. Poi – ha insistito ancora il premier – Fini ha messo in atto non a caso la scissione di Fli per mandare in minoranza il governo.

Questo disegno eversivo è pero’ fallito e subito dopo, non a caso, è partita l’offensiva giudiziaria. Invece del normale invito a comparire – ha osservato il premier – è stato compilato un volume di quasi 400 pagine, per costruire un effetto mediatico”.

Fonte: freenewsonline.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.