Home » Renault » Articoli recenti:

Renault: spionaggio, dirigente licenziato sporge denuncia

gennaio 20, 2011 Spionaggio No Comments

Uno dei tre dirigenti Renault licenziati nella vicenda di spionaggio industriale sull’auto elettrica ha sporto denuncia per calunnia. Lo ha annunciato il suo avvocato. Michel Balthazard, membro del comitato di direzione di Renault, è stato licenziato per «colpa grave» dalla casa automobilistica francese, che lo accusa di aver ricevuto denaro in cambio di informazioni confidenziali sulla strategia di Renault per lo sviluppo di vetture elettriche. Un’accusa che, ha dichiarato il suo legale Pierre Olivier-Sue, il manager respinge e giudica «lesiva del suo onore». Sulla vicenda è già aperto un fascicolo giudiziario, dopo la denuncia contro ignoti dell’azienda per spionaggio industriale, furto e ricettazione. Secondo il procuratore della Repubblica di Parigi, Jean-Claude Marin, si tratta di «un affare complesso, che richiederà indagini internazionali», dato che la denuncia riguarda «la fornitura di elementi d’interesse per il segreto economico francese a una potenza straniera». Secondo indiscrezioni di stampa, la pista privilegiata sarebbe quella cinese, cosa che però nessuno, nè Renault nè gli inquirenti o il governo francese, ha ancora confermato.

Fonte: L’Unico

Ogni controspionaggio che si rispetti ha a che fare coi segreti industriali

gennaio 15, 2011 Controspionaggio No Comments

Uno scherzo del destino ha voluto che proprio nel periodo in cui la Francia è additata come regina europea dello spionaggio industriale dal quotidiano norvegese Aftenposten, la Renault, fiore all’occhiello dell’industria d’Oltralpe, sia finita vittima d’un clamoroso caso che riguarda proprio questo ramo dell’intelligence, sempre in espansione.

Suonano ora quasi come una beffa le parole del boss della tedesca OHB Technology secondo cui ” Parigi è l’impero del male nella tecnologia di volo” e ” il danno totale inflitto dalla sua attività all’economia teutonica è maggiore di quello provocatole da Russia e Cina “.

Di fronte alle sottili intromissioni, presumibilmente orientali, nei meccanismi produttivi della Casa automobilistica, Sarkozy e colleghi sono stati indotti a un immediato rafforzamento dei già efficienti- evidentemente non abbastanza- reparti al lavoro per ostacolare le talpe mangiasegreti.

Le aziende francesi potranno quindi contare su una ulteriore vigilanza dell’ufficio costituito ad hoc presso la Direzione centrale di controspionaggio, con strutture diffuse a livello locale per garantire una tutela estesa a tutto il territorio.

Visto che l’Anssi, l’agenzia nazionale per la sicurezza delle informazioni dei sistemi, data alla luce per contrastare il furto di notizie sensibili attraverso il costante monitoraggio dei siti internet dello Stato e delle più rilevanti imprese private, non basta, verrà rafforzata l’human intelligence. Non è esclusa una “stretta” sul controllo personalizzato dei dipendenti a rischio di contatti pericolosi con 007 esteri, anche se questa mossa richiederebbe nuove assunzioni nei servizi segreti, pur essi alle prese con le restrizioni di bilancio comuni a tutto il Vecchio Continente.

D’altronde, in Francia come altrove (sempre di questi giorni l’invito delle spie di Berlino ai manager che hanno rapporti con Cina e Russia di lasciare a casa computer portatili e telefoni cellulari), solo con una buona dose d’illusione si può pensare che nella pletora di travet, dirigenti e maestranze assortite non spunti mai la tentazione di anticipare il ritiro dall’attività attraverso un bel tesoretto sborsato da potenze internazionali.

Dieci anni di galera, quelli che dovrebbero toccare ai tre sventurati pizzicati alla Renault, per qualcuno sono pur sempre un rischio affrontabile. Sognando il Paradiso in terra, magari finanziato dallo yuan. E pazienza se il governo di Pechino, non potrebbe essere altrimenti, nega indignato ogni coinvolgimento nell’affaire.

Fonte: OK Notizie

Spionaggio Renault, la Cina reagisce alle accuse

gennaio 12, 2011 Controspionaggio No Comments

Il portavoce del governo cinese respinge duramente le accuse di un possibile coinvolgimento del Paese nella spy-story della casa automobilistica francese. La Francia si difende “Non accusiamo nessuno, c’è un’indagine in corso”
La Cina non ci sta e respinge duramente le accuse riguardanti il caso di spionaggio all’interno del gruppo Renault. Dopo la sospensione per spionaggio industriale di tre top manager del casa automobilistica francese (per il 15% di proprietà statale), il governo aveva dato disposizione affinché i servizi segreti francesi cercassero un possibile collegamento con la Cina, Paese nel quale sarebbero andati a finire dati importanti del programma per un veicolo elettrico, fondamentale nella strategia della società che vi sta investendo, assieme al partner giapponese Nissan, miliardi di euro.
“Pensiamo che dire che dietro a questo caso c’è la Cina sia totalmente privo di fondamento e irresponsabile”, ha risposto duramente il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Hong Lei, nel corso di un briefing per la stampa ripreso dall’agenzia Reuters. “La Cina – continua Hong Lei – non può accettarlo”.
Intanto dalla Francia provano ad allentare la tensione. Il portavoce del governo francese Francois Baroin ha sottolineato come la Francia non accusi il coinvolgimento di nessun Paese. “Non ci sono accuse ufficiali della Francia e del governo francese verso alcun Paese oggi. C’è un’indagine in corso”, ha detto Baroin alla radio Europe 1, aggiungendo che “Renault, come altri, è vittima di una guerra di intelligence economica”. L’agenzia Reuters sottolinea come le relazioni tra Francia e Cina hanno “toccato il punto più basso” due anni fa quando il presidente Nicolas Sarkozy criticò la politica di Pechino sul Tibet. Ma una visita a Parigi del presidente cinese Hu Jintao alla fine dell’anno scorso ha contribuito a migliorare i rapporti.

Fonte: Business People

Guida al controspionaggio

Come capire se qualcuno ti spia (Parte 2)

LEGGI LA PRIMA PARTE… – La scatola di una presa elettrica sembra essere stata spostata. Le prese elettriche sono tra i punti dove più frequentemente vengono nascosti dispositivi di intercettazione, così come lo sono i rilevatori di fumo, le lampade o gli interruttori. Se notate della sporcizia (tipo segatura o …

Come capire se qualcuno ti spia (Parte 1)

A casa, in ufficio ed in qualsiasi posto vi troviate potreste essere spiati. Chiunque voi siate, e qualsiasi cosa facciate, vi può capitare di incontrare persone che, per interesse o per avidità di potere, desiderano di venire in possesso di vostre informazioni riservate, sia per danneggiarvi che per ottenere un …

Il fisco controllerà anche i telefoni

Tra le grandi manovre di controllo che si stanno operando per monitorare i contribuenti, pare che gli agenti 007 dell’Agenzia delle Entrate si stiano concentrando sulle intercettazioni del nostro cellulare. Iphone, Samsung o qualsiasi altra marca sia, il fisco non si pone limiti. Non si tratta di spiare il contenuto …

Guide alla videosorveglianza

Come arrestare il key bumbing, il furto senza traccia

La nuova frontiera dei furti, per ladri in continuo aggiornamento, è il “key bumping”. Si tratta dell’arte di aprire le porte delle abitazioni senza lasciare segni di effrazione. A Roma, i Carabinieri hanno arrestato una banda di georgiani, ben 37 persone, specializzate in furti in appartamenti nella città e in provincia. L’organizzazione criminale è risultata responsabile di decine di colpi in appartamenti, e in particolare, è specializzata nella tecnica consente …

I consigli del ladro per una difesa ottimale contro i furti in estate.

furti in appartamento

Le vacanze, per molte famiglie italiane, sono già iniziate. Le città si svuotano e le case rimangono sempre più isolate, soprattutto se i vicini decidono di partire nello stesso periodo. Quella delle vacanze estive, quindi, diventa un’occasione per ladri, professionisti e no, per entrare in azione, in quanto hanno meno possibilità di essere visti e acciuffati e possono, così, agire con più calma. Il giornale napoletano “Il Mattino” proprio in …

Guida alla sorveglianza video: parte 4 – Visione filmati e integrazione

Passiamo alla quarta ed ultima parte della nostra guida, rispondendo a domande su come visualizzare i video di sorveglianza e come integrare le proprie apparecchiature di sorveglianza con altri sistemi video. 6. Visualizzare i video La maggior parte dei video di sorveglianza non viene mai vista da esseri umani, se non per indagini storiche. Alcuni sistemi a circuito chiuso consentono la visione in diretta, ad esempio come sistemi antitaccheggio in …

Guida alla sorveglianza video: parte 3 – Salvataggio filmati e analisi video

Proseguiamo con le nostre 7 domande, con la parte dedicata ai supporti di salvataggio dei filmati video, e all’analisi dei filmati registrati. 4. Salvataggio I video di sorveglianza sono quasi sempre salvati per recupero e revisione. La durata media dello stoccaggio è tra i 30 e i 90 giorni, anche se in alcuni casi il periodo può essere più breve, o durare anche per qualche anno. I due elementi più …

Contattaci


Endoacustica Europe srl

Via Umberto Terracini, 47
70029 Santeramo in Colle (BA)
P.IVA IT06836020724
ITALY
tel. 0039 080 30 26 530
tel. 0039 080 43 73 08 93
fax 0039 080 40 73 11 87
e-mail: info@endoacustica.com

CONTATTACI SU SKYPE

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

Intercettazioni.eu

Un aggregatore di articoli e guide online, su argomenti legati allo spionaggio, contro spionaggio, controllo accessi, intercettazioni, Sicurezza personale, protezione dei propri beni e dei vostri affetti.

Ricerca intestatario numero di cellulare

Vuoi sapere il titolare di un numero di telefono cellulare? o viceversa vuoi conoscere il numero di telefono partendo dall'intestatario? I numeri esteri non sono un problema! Chiamaci: 0803026530

Fornitura di sim card anonime

In abbinamento con i nostri telefoni cellulari Stealth Phone, per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza alle vostre conversazioni telefoniche, da oggi possiamo offrirvi anche una serie di schede SIM anonime, per ottenere le quali non c’è bisogno di alcuna registrazione.
Chiamaci per saperne di piu' allo 0803026530!

Recupero sms cancellati

Recuperiamo sms, dati cancellati da sim card e telefoni cellulari. Devi inviarci la sim card e/o il telefono cellulare. In meno di una settimana riceverai i dati estratti per e-mail o per posta. Chiamaci per ulteriori informazioni: 0803026530

Come localizzare un cellulare

Come si fà a localizzare un cellulare?. Tutti i telefoni cellulari una volta accesi e collegati alla rete dei provider telefonici mobili sono rintracciabili geograficamente. Chiamaci per saperne di piu': 0803026530

Sblocco codici autoradio

Il codice di un autoradio è unico, per ogni radio associata ad ogni telaio, in genere si trova scritto a penna in qualche libretto di garanzia o manutenzione dalla concessionaria. Se è impossibile ritrovarlo, chiamaci: 0803026530

Recupero password perse

Hai dimenticato la tua password per Excel, word, myspace, aol, facebook, yahoo, msn, hotmail, live, gmail, libero, aim, aol....etc? Possiamo aiutarti, chiamaci: 0803026530