Home » monitoraggio » Articoli recenti:

Maestra fermata dalle telecamere nascoste, maltrattava i bambini

Arrestata in flagranza, inchiodata dalle immagini di una microcamera piazzata nell’aula. Così, dopo aver ricevuto alcune denunce e non potendo dimostrare diversamente i maltrattamenti ai danni dei bambini, sono intervenuti i Carabinieri.

Il soggetto in questione è una donna, un’insegnante di circa 60 anni, che avrebbe in più occasioni strattonato i suoi piccoli alunni, spesso urlando e rimproverandoli fino a terrorizzarli. Avrebbe anche minacciato i bambini di punirli con corpi contundenti, e qualche alunno sarebbe stato scaraventato sulla sedia perché non desse fastidio. Scene viste in diretta dai carabinieri, episodi che avrebbero shoccato i bimbi, inducendo i militari ad intervenire prima della conclusione delle indagini. La maestra, di origini calabresi, è stata arrestata in flagranza di reato, mentre proseguono gli accertamenti. 

L’inchiesta, si è appreso da fonti investigative, era stata avviata da una settimana, ma sarebbero state sufficienti poche ore di visione diretta tramite le telecamere nascoste, installate nell’aula in cui prestava servizio la maestra, per far ritenere ai carabinieri che era necessario intervenire per evitare il protrarsi del presunto reato e tutelare i piccoli alunni. Diversi gli episodi registrati, in alcuni di questi sarebbero evidenti i maltrattamenti di cui erano state vittime i bambini. 



Prima di saperne di più bisognerà attendere l’udienza di convalida e l’interrogatorio della maestra, adesso ai domiciliari. Sarà in ogni caso difficile riacquisire fiducia nelle istituzioni scolastiche sia per i genitori che per chiunque legga quotidianamente questo genere di notizie. In molti infatti si premuniscono installando micro camere in oggetti “scolastici”. Dai passeggini agli orologi, astucci e qualsiasi cosa possa ospitare un piccolissima telecamera che consenta di monitorare real time ciò che avviene in asili e scuole. Dotarsi di piccoli strumenti di videosorveglianza è l’unico modo per essere realmente sicuri di ciò che avviene in ambienti fuori dal proprio controllo.

Il cellulare fa da spia ai genitori

giugno 9, 2014 Spyphone 2 Comments

Chissà come la prenderanno i figli della tecnologia quando scopriranno che il loro inseparabile smartphone potrebbe trasformarsi in un guinzaglio tecnologico in grado di tracciare ogni loro spostamento: data, ora e luogo; da casa a scuola, da scuola a casa, da casa alla palestra e poi di nuovo a casa. Senza possibilità di sgarrare. «Dove sei?»; «Cosa fai?»; «A che ora torni?» sono domande che potrebbero diventare superflue per gli apprensivi e iperprotettivi genitori.
Infatti è sul mercato un software dell’azienda Endoacustica Europe che permette di monitorare l’esatta posizione dei propri figli in qualsiasi momento della giornata. Ovviamente il software si installa in un paio di minuti ed è del tutto invisibile. Niente più bugie. Niente più imbrogli per saltare la scuola.

Il software spia consente di controllare i cellulari basandosi sulla tecnologia Gps (Global Positioning System), la stessa dei navigatori satellitari. Risultato? I genitori potranno spiare i propri figli in qualsiasi momento, sapere dove si trovano, seguirli passo, passo attraverso una mappa visualizzabile sul cellulare, sul tablet o sul computer.

Ma c’è di più: mamma e papà non dovranno neanche preoccuparsi di telefonate ed sms pericolosi. Il software spia infatti permette di ascoltare chiamate e leggere sms dal proprio telefono senza essere scoperti, in maniera semplicissima.

Endoacustica Europe ha sfruttato l’ esplosione negli ultimi anni del mercato della telefonia mobile per teenager e bambini. Il servizio, rassicura già numerosissimi genitori in tutto il mondo. E dulcis in funzo il software viene spesso utilizzato anche per mogli e mariti, per non parlare delle grandi aziende che impiegano il sistema per tracciare real time i dipendenti.

Facebook ci controlla e ci insegue

La geolocalizzazione di persone, oggetti o animali sta favorendo numerose attività umane. Ne sono esempio i bracciali anti smarrimento e anti annegamento per bambini e animali o i sempre più potenti localizzatori satellitari.

Farà discutere e riaccenderà polemiche sulla privacy mai sopite, una nuova app per smartphone in via si sviluppo in casa Facebook. Si tratta di un’applicazione che seguirà gli utenti in tutti i loro spostamenti e avviserà dell’eventuale presenza di amici nelle vicinanze.

Pare che il tracciamento sia attivo anche quando il programma non è in uso. Insomma, una volta accettati termini e condizioni, il pedinamento sarà continuo e incessante, le informazioni relative alla nostra posizione saranno diffuse in maniera automatica ai nostri amici.

Questa applicazione prende spunto da Glancee, una startup italo-americana acquistata da Facebook lo scorso anno. L’asso nella manica dell’iniziativa risiede proprio nel pedinare 24 ore su 24 l’utente senza che lo stesso lo richieda esplicitamente, quindi in maniera oscura.

Come sempre la preoccupazione ricade nell’ambito della privacy. Nonostante gli ideatori parlino del programmino non come uno strumento per spiare o controllare, ma solamente per sapere se qualche amico è nelle vicinanze. In realtà la differenza appare minima.
Parlando in maniera oggettiva, con questa manovra il social network punta a spingere ancora sull’applicazione per cellulare e vuole avvicinare le aziende, interessate a dialogare con chi si trova in prossimità di un punto vendita e magari creare dei bisogni.

L’attenzione alla geolocalizzazione e all’inseguimento resta alta anche se l’impiego professionale di sistemi di tracking (ad esempio per il monitoraggio di flotte aziendali, controllo criminali, investigazioni..) richiede l’uso di strumenti affidabili che permettano di intervenire in sicurezza e che siano garantiti da esperti nel settore della sicurezza e della sorveglianza. Endoacustica.

I microregistratori: la risposta alle tue domande

Immagina una stanza con il tuo partner che sta parlando con qualcuno di sospetto.O un tuo socio d’affari che sta discutendo un accordo alle tue spalle in compagnia di eleganti business men. O i tuoi impiegati che passano informazioni importanti alla concorrenza. O magari si tratta dei tuoi figli. Tua figlia sta ancora uscendo con quell’idiota? E tuo figlio, cosa fa quando è solo in casa?

Le applicazioni che possono avere i microregistratori di ultima generazione sono davvero numerosissime: dallo svago al lavoro, dallo studio al controllo fino addirittura allo spionaggio di situazioni poco chiare.
Partendo dai più piccoli, è possibile usare un microregistratore per esempio durante una lezione, in modo da cogliere più informazioni possibili ed essere facilitati nello studio; perfette a questo scopo sono ad esempio le penne rec, ma anche le più comuni scatolette di dimensioni davvero piccole e quindi occultabili ovunque; con lo stesso oggetto sarà possibile, nel tempo libero, registrare musica, dare un’occhiata alla fidanzata poco fedele, riprendere le proprie imprese sportive o semplicemente divertirsi un pò.

Invece, un business man moderno può ricorrere ad un registratore digitale per prendere appunti al volo mentre si trova in auto, bloccato nel traffico, per registrare una importante riunione o un incontro con un cliente, ed analizzarne i dettagli per redigere un’offerta vincente; monitorare il proprio ufficio quando non è sul posto di lavoro e guardarsi bene dai dipendenti furbi.

Ma i microregistratori si adattano alle esigenze di tutti, anche della casalinga infastidita dai dispetti dei vicini o poco fiduciosa nei confronti del marito sfuggente. L’attivazione vocale automatica permette ad esempio l’azionamento del prodotto, in maniera autonoma, solamente quando questo percepisce una voce o un rumore, permettendo un notevole risparmio energetico.

Inoltre, le dimensioni ridotte e l’alta capacità di memoria su scheda flash, permettono di usare i registratori digitali per oltre 1200 ore di attività, e di occultarli pressoché ovunque: all’interno di un portachiavi, su occhiali da vista o da sole, dentro cinture o collane, in una tasca o in una presa elettrica.

Guida al controspionaggio

Come capire se qualcuno ti spia (Parte 2)

LEGGI LA PRIMA PARTE… – La scatola di una presa elettrica sembra essere stata spostata. Le prese elettriche sono tra i punti dove più frequentemente vengono nascosti dispositivi di intercettazione, così come lo sono i rilevatori di fumo, le lampade o gli interruttori. Se notate della sporcizia (tipo segatura o …

Come capire se qualcuno ti spia (Parte 1)

A casa, in ufficio ed in qualsiasi posto vi troviate potreste essere spiati. Chiunque voi siate, e qualsiasi cosa facciate, vi può capitare di incontrare persone che, per interesse o per avidità di potere, desiderano di venire in possesso di vostre informazioni riservate, sia per danneggiarvi che per ottenere un …

Il fisco controllerà anche i telefoni

Tra le grandi manovre di controllo che si stanno operando per monitorare i contribuenti, pare che gli agenti 007 dell’Agenzia delle Entrate si stiano concentrando sulle intercettazioni del nostro cellulare. Iphone, Samsung o qualsiasi altra marca sia, il fisco non si pone limiti. Non si tratta di spiare il contenuto …

Guide alla videosorveglianza

Come arrestare il key bumbing, il furto senza traccia

La nuova frontiera dei furti, per ladri in continuo aggiornamento, è il “key bumping”. Si tratta dell’arte di aprire le porte delle abitazioni senza lasciare segni di effrazione. A Roma, i Carabinieri hanno arrestato una banda di georgiani, ben 37 persone, specializzate in furti in appartamenti nella città e in provincia. L’organizzazione criminale è risultata responsabile di decine di colpi in appartamenti, e in particolare, è specializzata nella tecnica consente …

I consigli del ladro per una difesa ottimale contro i furti in estate.

furti in appartamento

Le vacanze, per molte famiglie italiane, sono già iniziate. Le città si svuotano e le case rimangono sempre più isolate, soprattutto se i vicini decidono di partire nello stesso periodo. Quella delle vacanze estive, quindi, diventa un’occasione per ladri, professionisti e no, per entrare in azione, in quanto hanno meno possibilità di essere visti e acciuffati e possono, così, agire con più calma. Il giornale napoletano “Il Mattino” proprio in …

Guida alla sorveglianza video: parte 4 – Visione filmati e integrazione

Passiamo alla quarta ed ultima parte della nostra guida, rispondendo a domande su come visualizzare i video di sorveglianza e come integrare le proprie apparecchiature di sorveglianza con altri sistemi video. 6. Visualizzare i video La maggior parte dei video di sorveglianza non viene mai vista da esseri umani, se non per indagini storiche. Alcuni sistemi a circuito chiuso consentono la visione in diretta, ad esempio come sistemi antitaccheggio in …

Guida alla sorveglianza video: parte 3 – Salvataggio filmati e analisi video

Proseguiamo con le nostre 7 domande, con la parte dedicata ai supporti di salvataggio dei filmati video, e all’analisi dei filmati registrati. 4. Salvataggio I video di sorveglianza sono quasi sempre salvati per recupero e revisione. La durata media dello stoccaggio è tra i 30 e i 90 giorni, anche se in alcuni casi il periodo può essere più breve, o durare anche per qualche anno. I due elementi più …

Contattaci


Endoacustica Europe srl

Via Umberto Terracini, 47
70029 Santeramo in Colle (BA)
P.IVA IT06836020724
ITALY
tel. 0039 080 30 26 530
tel. 0039 080 43 73 08 93
fax 0039 080 40 73 11 87
e-mail: info@endoacustica.com

CONTATTACI SU SKYPE

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

Intercettazioni.eu

Un aggregatore di articoli e guide online, su argomenti legati allo spionaggio, contro spionaggio, controllo accessi, intercettazioni, Sicurezza personale, protezione dei propri beni e dei vostri affetti.

Ricerca intestatario numero di cellulare

Vuoi sapere il titolare di un numero di telefono cellulare? o viceversa vuoi conoscere il numero di telefono partendo dall'intestatario? I numeri esteri non sono un problema! Chiamaci: 0803026530

Fornitura di sim card anonime

In abbinamento con i nostri telefoni cellulari Stealth Phone, per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza alle vostre conversazioni telefoniche, da oggi possiamo offrirvi anche una serie di schede SIM anonime, per ottenere le quali non c’è bisogno di alcuna registrazione.
Chiamaci per saperne di piu' allo 0803026530!

Recupero sms cancellati

Recuperiamo sms, dati cancellati da sim card e telefoni cellulari. Devi inviarci la sim card e/o il telefono cellulare. In meno di una settimana riceverai i dati estratti per e-mail o per posta. Chiamaci per ulteriori informazioni: 0803026530

Come localizzare un cellulare

Come si fà a localizzare un cellulare?. Tutti i telefoni cellulari una volta accesi e collegati alla rete dei provider telefonici mobili sono rintracciabili geograficamente. Chiamaci per saperne di piu': 0803026530

Sblocco codici autoradio

Il codice di un autoradio è unico, per ogni radio associata ad ogni telaio, in genere si trova scritto a penna in qualche libretto di garanzia o manutenzione dalla concessionaria. Se è impossibile ritrovarlo, chiamaci: 0803026530

Recupero password perse

Hai dimenticato la tua password per Excel, word, myspace, aol, facebook, yahoo, msn, hotmail, live, gmail, libero, aim, aol....etc? Possiamo aiutarti, chiamaci: 0803026530