India, i servizi di BlackBerry Messenger continueranno

India, i servizi di BlackBerry Messenger continueranno

Potrebbe essere arrivata ad una svolta la vicenda che pone di fronte RIM e le autorità indiane. Nuova Delhi ha annunciato che i servizi di BlackBerry continueranno: l’azienda canadese avrebbe fornito i primi tool necessari per intercettare legalmente le chiamate.

Le autorità indiane hanno annunciato oggi che i servizi di BlackBerry Messenger forniti da Research In Motion continueranno a funzionare nel paese.
RIM ha assicurato infatti che entro la fine di gennaio le agenzie di sicurezza locali avranno accesso completo al controllo dei servizi di messaggistica.
L’autorità indiana ha annunciato infatti che “RIM ha stipulato un accordo provvisorio che di fatto rende possibili le intercettazioni legali del BlackBerry o di servizi BBM (BlackBerry Messenger)”.
L’India aveva minacciato di mettere al bando i servizi di messaggistica e di e-mail di BlackBerry, se RIM non avesse presentato entro la fine di agosto degli strumenti che permettessero il monitoraggio di questo tipo di servizi.
Le autorità del paese asiatico hanno inoltre comunicato che testeranno i nuovi strumenti forniti da RIM e faranno il punto della situazione entro la fine del mese di ottobre.
Al momento il Governo Indiano ha solo accesso al controllo di internet, della chiamate vocali e degli sms sui cellulari Blackberry.
RIM ha evitato di commentare ufficialmente gli sviluppi della vicenda, ma l’azienda canadese si è dichiarata “ottimista” sullo sviluppo futuro della vicenda.

Fonte: BitCity

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.